Inviato da il
SOCIAL:

Emma Marrone parla del suo tumore: “Avevo due mesi di vita"

La cantante reduce dal successo del suo nuovo lavoro, torna a parlare della sua malattia: il tumore. La Marrone firmò per autorizzare l'espianto degli organi nel caso non ce l'avesse fatta.

Emma Marrone parla del suo tumore: “Avevo due mesi di vita"

Emma Marrone torna a parlare di uno dei periodi più difficili della sua vita: la lotta contro il tumore. Lo fa spesso, quasi ad esorcizzare la paura, il fantasma. Era il 2009 quando ebbe la notizia che la sua vita era appesa ad un filo: “Mi avevano dato due mesi di vita se l’intervento non avesse funzionato – racconta Emma Marrone al settimanale Chi – ricordo che qualche ora prima di essere operata, senza dire niente ai miei genitori ho firmato io le carte per la donazione dei miei organi, nel caso non ce l’avessi fatta”. Ma fortunatamente l’operazione andò bene e già il giorno successivo all’intervento, la cantante si sentiva un’altra: “Sentivo di  avere vinto io. Mi sono alzata dal letto e mi sono tolta il catetere da sola contro il parere dei medici. Sapevo di essere guarita. Sono crollata solo uscendo dall’ospedale con la stampella, ma sono uscita da vincitrice, loro volevano mettermi su una sedia a rotelle”. Emma incalzata dalle domande dice la sua anche sul figlio che Belen aspetta dal suo ex Stefano De Martino augurando loro il meglio: “Sono una persona fin troppo buona, oltre al cervello ho anche un cuore e non posso non augurare a tutti e due il meglio. Davanti a una vita che nasce bisogna deporre ogni rancore”. E se la separazione dal ballerino di Amici è stata dolorosa anche per il risvolto mediatico, Emma dice: “Ma i drammi veri della vita sono altri”.

Se trovi questo articolo su un blog diverso da "net1news.org" si tratta probabilmente di una copia non autorizzata. L'indirizzo originale di questo articolo è: Emma Marrone parla del suo tumore: “Avevo due mesi di vita" scritto da .